Giustina Orientale Caputo

Giustina Orientale CaputoGiustina Orientale Caputo è ricercatrice confermata e insegna presso il Dipartimento di Scienze Sociali. Si occupa di mercato del lavoro, in particolare di disoccupazione, precarietà, condizioni di lavoro nelle aree del Mezzogiorno, con un’attenzione costante alle dinamiche dei giovani, delle donne e  dell’immigrazione; attualmente ha orientato i sui interessi sulle politiche del lavoro.
Nel suo percorso di studi la ricerca di campo e la conoscenza diretta dei fenomeni hanno sempre occupato un posto centrale. Così come il ricorso alla letteratura. Dagli studi degli anni Trenta ai disoccupati napoletani degli anni Novanta, dai precari della nuova flessibilità alle migrazioni, il solo modo possibile per leggere la realtà le è sembrato sempre quello della continua integrazione di metodi quantitativi, metodi qualitativi e uso dei materiali biografici di ogni natura.

Tra le sue pubblicazioni:

  • 2016, con Corradini S., New tools of labour policies and old social risks: Youth Guarantee and unemployment tackling in Italy, in Sociologia del lavoro, n.141.
  • 2015, Una politica per il XXI secolo?, Quaderni di Rassegna Sindacale, n.3
  • 2012, Come una danza immobile. Tre anni di disoccupazione, lavoro nero e povertà a Napoli, Ledizioni, Milano.
  • 2009 La lezione degli anni Trenta. Disoccupazione e ricerca sociale, Bruno Mondadori, Paravia Milano.